Porte interne in legno: come orientarsi in fase di acquisto

Porte interne in legno

Le porte interne in legno sono, senza ombra di dubbio, una delle tipologie maggiormente diffuse e apprezzate in commercio. Il problema è che, nella maggior parte dei casi, ci si trova di fronte ad un numero di modelli talmente elevato che si ha solo l’imbarazzo della scelta.

Anzi, tutta questa varietà di prezzi può sicuramente portare ad una notevole confusione, in modo particolare quando non si hanno le idee ben chiare in merito al prodotto che si ha intenzione di comprare. Di conseguenza, proviamo immediatamente a capire quali siano i modelli più diffusi e apprezzati sul mercato in merito alle porte interne in legno.

Sono ben sei le categorie più importanti di porte interne in legno: si va dalle porte a libro a quelle modulari, senza dimenticare le porte scorrevoli interno muro, le porte scorrevoli esterno muro, le porte battenti e, infine, le porte raso muro.

Le porte battenti realizzate in legno sono sicuramente quelle che hanno il prezzo più basse tra tutte le varie tipologie. Si caratterizzano per avere un senso di apertura che può funzionare a spinta oppure a tirata. Inoltre, un altro fattore che può fare la differenza riguarda la serratura, che può essere magnetica oppure meccanica.

Le porte scorrevoli da interno muro, invece, sono protagoniste di una tendenza in crescita nel corso degli ultimi anni, dopo che per qualche tempo era finite un po’ nel dimenticatoio. Sono state impiegate per la prima volta durante gli anni Ottanta e il principale vantaggio è indubbiamente quello di poter scomparire letteralmente all’interno della parete interna alla propria abitazione.

Un altro modello particolarmente diffuso di porte in legno è senz’altro quello da esterno muro. In questo caso, è bene sottolineare come le soluzioni che si possono trovare in commercio siano davvero numerose. Infatti, troviamo dei modelli a binario a scomparsa, oppure a trascinamento, che si caratterizzano per aver dei meccanismi di scorrimento che possono essere creati sia in alluminio che in acciaio.

Le porte a libro, invece, sono state particolarmente apprezzate per via del loro alto grado di praticità. In poche parole, si tratta di porte tradizionali che, però, hanno la peculiarità di essere “divise a metà” nella loro parte centrale seguendo un andamento verticale. Le porte raso muro realizzate in legno, infine, si caratterizzano per avere dei prezzi medi, non troppo alti, ma c’è da evidenziare come in questo caso abbiano bisogno di un telaio che deve essere inserito e applicato sulla muratura oppure nel cartongesso, mentre l’anta risulta essere complanare rispetto alla parete.